Dal 1994 l’azienda agricola di Calvatone comincia a divenire un punto di riferimento per chi coltiva biologico, per la continua ricerca di tecniche che perseguano il minor impatto ambientale, per i risultati produttivi soprattutto in qualità, per l’utilizzo teso al massimo risparmio dell’acqua, per la pacciamatura con carta non trattata e molto altro.

Poi la scelta di trasformare in prodotto “finito” biologico le coltivazioni agricole, porta l’Iris ad incrementare l’occupazione dei soci sempre in una un’ottica di mutualità.
S’incrementa il nostro impegno per diffondere le tecniche di coltivazione bio e soprattutto per far crescere il rapporto diretto con il consumatore: è l’inizio dei Gruppi di Acquisto Solidali, un movimento di consumatori che vogliono avere un rapporto diretto di fiducia con i produttori.

 

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Email
  • Print